333 16 04 936

Psicoterapia individuale ad orientamento analitico transazionale
Si svolge in un setting individuale con adulti e adolescenti. La durata globale dell’intervento non è definibile a priori. Verranno concordati obiettivi e tempi di volta in volta e stipulato un contratto con il paziente,  di controllo sociale e/o di autonomia.

Psicoterapia di gruppo ad orientamento analitico transazionale
Si svolge in setting di gruppo.  Da 6 a 8 partecipanti. La frequenza è settimanale. Gli incontri hanno la durata di 2 ore. La psicoterapia di gruppo è un luogo e un metodo che permette il confronto  tra più persone le cui problematiche sono diverse. Diverse anche le età ed il sesso.


Colloqui di sostegno alla genitorialità
hanno la  finalità  di:

  • sostenere e promuovere la consapevolezza del ruolo dei genitori, in quanto protagonisti attivi del percorso di crescita dei figli;
  •  alimentare la competenza dei genitori sostenendoli nel bisogno di esplorare i problemi ed individuare le possibili soluzioni;
  • promuovere l’ascolto attivo e la comunicazione efficace;
  • rafforzare  la capacità di gestire i conflitti.

 

Sostegno psicologico, nei casi di separazione, lutto, perdita di lavoro, malattie gravi.
sono orientati a fornire supporto ai clienti durante i momenti di crisi che possono accadere in diverse fasi della vita.
All'interno di questo contesto lo psicologo cerca di comprendere empaticamente, aiutare a sviluppare le risorse individuali e a intravedere possibilità di sviluppo sospendendo qualsiasi forma di giudizio.
Troppo spesso è difficile essere compresi e ascoltati profondamente senza essere giudicati o senza che le nostre difficoltà rovinino le nostre relazioni interpersonali.


Attività di sostegno e di supporto in gruppo
I gruppi di sostegno e di supporto  vengono attivati per specifiche categorie di problematiche. Questo facilita lo scambio di esperienze tra i partecipanti riducendo il livello di ansia e favorendo una prospettiva allargata del medesimo problema. Da una parte il gruppo “contiene” il problema, dall’altra i confini del gruppo stesso permettono una espansione delle difficoltà senza per questo vivere il disagio proprio di alcune tematiche. Lo specialista, psicoterapeuta, se da una parte facilita e indirizza l’espressione delle dinamiche dei partecipanti. la forza e l’energia del gruppo stesso, quale fattore di per sè efficace di aiuto uno per gli altri,  dall’altra orienta la soluzione legittima degli interventi verso una realizzazione e risoluzione efficace degli “eventi”  problematici

1) Gruppo di sostegno alla genitorialità “Prendersi cura di sé per prendersi cura dei propri figli”
Incontri quindicinali in cui un gruppo di genitori, singolarmente o in coppia, si ritrova per discutere ed approfondire le tematiche e le problematiche legate allo sviluppo dei propri figli. I gruppi saranno composti da genitori di figli della stessa età, allo scopo di favorire lo scambio di esperienze e di problematiche. L'approccio alle dinamiche di gruppo sarà ad orientamento analitico transazionale.

2) Gruppo di sostegno per le gestanti e neo mamme
Sostegno e consulenza psicologica per donne in attesa (dall’attesa ai primi anni di vita del bambino)
Il gruppo  si rivolge a tutte quelle donne che vivono il momento della gravidanza e, successivamente, quello del parto e post partum come significativo in termini di tono dell’umore, ansia, dubbi, incertezze, recupero della propria identità di donna ovvero del  ruolo di madre ecc.
I gruppi di 6/10 persone si incontrano una volta ogni 15 giorni per 2 ore.

Gruppi tematici per adolescenti
Il gruppo, eterogeneo, sarà composto da ragazzi di diverse età a partire dai 13 anni fino ai 24 anni. Preferibilmente ci saranno gruppi divisi per fasce di età. I gruppi sono composti da 6/10 persone. - . E’ necessario prenotarsi telefonicamente o per e-mail e sostenere un primo colloquio di conoscenza ed approfondimento con il ragazzo/a interessato ( Il numero degli incontri necessari é “soggettivo” del gruppo e del singolo nel gruppo. L’impegno minimo di frequenza è di 15 incontri e l’eventuale sospensione va preavvisata per salvaguardare la funzionalità del gruppo stesso.

1) Laboratori di Educazione emotiva per bambini e adolescenti
Gli aspetti emotivi e relazionali sono fondamentali perché il bambino cresca in modo armonioso e completo. La nostra esperienza ci insegna che riconoscere le nostre emozioni e comprendere i nostri pensieri ci aiuta a vivere meglio con noi stessi e con gli altri.
Obiettivo del laboratorio è aiutare il bambino e l’adolescente a sviluppare le capacità di riconoscere e comprendere le emozioni proprie e altrui per superare le:

    - Difficoltà di separazione dai genitori,
  • - Difficoltà di socializzazione con i compagni,
  • - Difficoltà di rispettare le regole,
  • - Difficoltà nella gestione delle emozioni: inibizione emotiva o eccessiva irrequietezza

Incontri a cadenza mensile dalla durata di 2 ore.

 

2)Incontri di stimolazione cognitiva

Incontri di stimolazione cognitiva per persone con demenza lieve o moderata oppure un ciclo di altrettanti incontri per persone lucide, non autosufficienti, volti a prevenire il decadimento cognitivo e a sostenere le abilità possedute.

 

Psicoterapia di gruppo ad orientamento analitico transazionale
Ci sono diverse modalità terapeutiche attraverso le quali un individuo può affrontare i suoi problemi e la psicoterapia di gruppo è una di queste.
Un gruppo per affrontare i propri problemi, un gruppo visto come sostegno, ma soprattutto un gruppo all’interno del quale la persona può scoprire se stesso e il suo modo di relazionarsi. A condurre le sedute è lo psicoterapeuta che grazie alla sua esperienza e alla sua conoscenza saprà guidare il discorso attraverso i diversi stati d’animo e tirar fuori diverse emozioni.
È così che il gruppo diventa qualcosa di intimo, di privato, un gruppo di persone che realmente può comprendere quello che si prova e realmente saprà consigliarti.

Psicoterapia di Gruppo
Durante gli incontri di psicoterapia di gruppo saranno affrontate diverse tematiche quali l’abbandono e la separazione da persone care.
La separazione, come l’abbandono o la perdita di una persona cara sono tutte situazioni che possono avere delle ripercussioni sulla psiche dell’individuo e ognuna delle quali è vissuta in modo molto personale. L’esperienza di gruppo in questi contesti può favorire lo scambio di vissuti ma anche l’elaborazione di strategie attraverso le quali continuare ad affrontare la vita.
Condividere è un po’ come alleggerirsi di una parte di quel macigno che è la sofferenza, “mal comune mezzo gaudio”, e tornare a vivere. La perdita di persone care o anche l’abbandono sono dei veri e propri traumi che ogni persona affronta in modo personale ma tante volte anche in modo sbagliato.

Terapia in Gruppo
La presenza di un gruppo serve, oltre che per condividere, anche per guidare. Scendono in campo i diversi modi di interpretare la vita e le sue mille sfaccettature, i mille modi di reagire alle situazioni, in questo caso dolorose.
Il ruolo dello psicoterapeuta è quello di moderare tutti gli interventi e dare un’interpretazione a ciò che gli succede intorno. Oggetto di studio non è il gruppo nella sua totalità ma l’individuo nelle sue interazioni con il gruppo, quello che dice, come si comporta, quello che tace.

 

Diagnosi e trattamento dei disturbi dell’infanzia e dell’adolescenza
Disturbi del linguaggio, disturbi apprendimento, dislessia, disturbi del comportamento, disturbo dell’attenzione (ADHD).

Valutazioni stress lavoro-correlate (D. Lgs.81/08)